Il Telaio Circolare – The New Weaving

Il Telaio Circolare – The New Weaving

Il Telaio Circolare è uno di quei progetti che non può non piacere, credetemi.
Ve ne elencherò alcuni, certa che cimentandovi ne troverete tanti altri:

  • Costa poco, soprattutto se userete ciò che vi avanza
  • E’ realizzabile ovunque
  • Può essere praticato anche dai bambini
  • Ci è riuscito mio marito, puoi farcela anche tu, assolutamente
  • La fantasia non ha limiti

Ha un difetto

  • Crea dipendenza

Alcune creazioni realizzate con il telaio circolare in tessuto e filati

Occorrente:

  • Un piatto, preferibilmente in carta, per ogni progetto
  • Un ago da maglia ( cruna ampia)
  • Cotone resistente come supporto
  • Forbici
  • Penna
  • Filati
  • Tessuti
  • Macchina per cucire Bernina

 

Step 1

Il Telaio Circolare, ossia la tecnica che ci consente di realizzare tessuti tondi ha dunque bisogno di un supporto dello stesso formato, se intendete utilizzare la base scelta come parte integrante del progetto allora scegliete materiali piacevoli alla vista.

Tante parole per dirvi semplicemente che un piatto di plastica è troppo brutto da vedere alla parete e meno adatto ad essere modellato. Da qui la scelta di uno in carta.
Tracciate una serie di tacche sulla circonferenza del piatto alle quali, corrisponderanno il numero dei fili che sosterranno la tessitura.

tracciare i punti corrispondenti alle incisioni

 

Step 2

Incidete le tacche contrassegnate al passaggio precedente per consentire l’inserimento del filo di base.  Questo dovrà essere resistente, in quanto sostegno della tessitura, ma anche decorativo. Personalmente ho recuperato un cotone ritorto antico quanto me, che negli anni ha subito poca attenzione. Quale occasione migliore per recuperarlo finalmente!

Un lato o l’altro del piatto non ha importanza, è però bene iniziare lasciando un pò di filo eccedente, così da consentire l’annodatura finale al vostro telaio circolare.

costruire la base con il filo di supporto ben saldo

Step 3

Incastrate i fili in modo da sovrapporre, ad ogni passaggio, il centro così come mostrato in foto. Se non è chiarissimo, ma credetemi è di una semplicità unica, vi consiglio di vedere la diretta così da verificare l’esattezza del passaggio. La conferma che avete ben lavorato, vi porterà ad avere l’estremità finale in posizione opposta a quello iniziale così da consentire l’annodatura finale.

icrociando i fili create la raggiera

Step 4

Come vedete da questo primo piano, due dei fili di costruzione sono inseriti nella stessa tacca. Sono quelli finali ed è giusto così, dovendo essere dispari, l’ultimo passaggio vi ritroverete a sovrapporne uno sull’altro.
Scegliete il primo filo che userete per la tessitura. Il mio è un Madeira Glamour bello luccicante come piace a me. Con ago da ricamo e il filo messo doppio, agganciate il punto iniziale al centro così da fissare il filo e allo stesso tempo, raggruppare tutti quelli di costruzione in un unico punto.

completate la circonferenza così come mostyrato in foto in modo da partire con la tessitura dal centro

Step 5

Su e giù, Up and Down, con l’ago fate scorrere il filo in tondo per quanto vorrete. Piccolo consiglio personale che non fa regola: io preferisco sempre partire con un filato molto sottile, rispettando in questo modo gli spazi iniziali molto stretti. Magari mi capiterà un giorno di fare il contrario e trovarlo bellissimo, chi lo sà?! E’ per questo che vi consiglio sempre di sperimentare.

proseguire alternando la posizione dell'ago con la tessitura circolare

Step 6

Affrancate sul retro della tessitura il filo prima di tagliarlo per procedere con il nuovo. Vi basterà rientrare tra i passaggi( sempre sul retro), senza annodare o quant’altro. Allo stesso modo con il nuovo filo che farete partire in successione al passaggio precedente, rispettando in questo modo l’incastro dei fili. La scelta dei fili è davvero soggettiva vi mostrerò, più avanti, quanto sia divertente recuperare materiali alternativi per una composizione finale gradevole ed originale.

alternate colori e consistenze per un lavoro finale più gradevole

Step 7

Questa tecnica vi permetterà di recuperare quei materiali che diversamente avreste buttato perchè insufficienti alla realizzazione di qualsiasi progetto. A dire il vero io ne ho diversi di progetti che riguardano il recupero di materiali scarsi. Uno tra tutti “Creare con i jeans” vi consiglio di darci un’occhiata se non l’avete già fatto.

alternate colori e consistenze diverse

Step 8

Molto Style Bold Bohemians il mio telaio circolare, che ben si adatteranno alla parete che intendo decorare. A conclusione della tessitura, ripassate il filo sul retro tra i passaggi precedenti, evitando che si veda al diritto. Se ben eseguito, eviterete antiestetici nodini.

completate il progetto inserendo il filo sul retro

Step 9

Se desiderate staccare il tessuto così creato, perchè andrà a comporre un progetto più ampio, vi basterà tagliare i fili di sostegno che annoderete tra loro. E’ importante che in questa fase i nodi siano aderenti all’ultimo strato tessuto, senza tirare troppo, altrimenti la tessitura collasserà su se stessa.

tagliate i fili di costruzione ed annodateli tra loro per trattenere la tessitura

Step 10

Talvolta la tessitura, una volta tagliata dal supporto, risulta “collassata”. Diverse le cause, esempio avete tirato troppo i fili durante i passaggi, che va bene se manterrete il sostegno di base ( il piatto in questo caso). Sfruttate l’incidente per creare nuovi accessori. Io ad esempio ho realizzato una decorazione per il mio albero di Natale handmade, semplicemente inserendo dell’ovatta all’interno e chiudendo il tutto con il punto filza. lo stesso filo utilizzato per l’arricciatura, andrà a formare l’anello di aggancio per l’albero o altra soluzione di sostegno sceglierete.

nel caso in cui collassasse, approfittatene per creare decori tridimensionali

Step 11

Una variante molto interessante è ottenuta recuperando strisce di tessuti. Vi confesso che in realtà l’idea iniziale nacque mentre stavo realizzando il mio manuale “Taglia & Cuci e le sue Amiche”. Il tessuto più usato è stato il jersey che tirato nel giusto modo, assume la forma di un tubolare, ideale per il telaio circolare. Se il tessuto possiede un diritto e un rovescio, come l’esempio fotografato, è bene ricordare che il verso del taglio sarà sempre lungo la cimosa. Diversamente otterrete l’effetto contrario, ossia il rovescio coprirà la fantasia vanificando il lavoro.

come tagliare i tessuti per il telaio circolare

Step 12

Capito il verso del taglio, tagliate tante strisce larghe non più di 1cm. 1,5 cm. Tiratele così da ottenere l’effetto tubolare.

tagliare tante strisce di tessuto lungo la cimosa

Step 13

Prima o dopo ricordate di realizzare, su ciascuna striscia ad entrambe le estremità, un piccolo taglio consentendo così l’aggancio piatto tra loro.

realizzate alle estremità di ciascuna striscia un taglietto

Step 14

Inserite l’estremità della prima striscia, all’interno del taglio della seconda, che farà da supporto. Chiudete ad anello rientrando con l’estremità opposta nella propria incisione. Tirate il tessuto sino a ricongiungere i tessuti. In questo modo otterrete un unico filo meno spesso che unito da un nodo, il quale si vedrebbe durante la tessitura.

unite ad anello le strisce

Step 15

Anche per la variante con i tessuti, il procedimento resta quello fin qui descritto. Divertitevi con i materiali da tessere, i colori e tutto ciò che la fantasia vi suggerirà.

tessitura con le stoffe

Step 16

Se lo desiderate, provate a cucire con punti free motion la superficie. Questa idea mi è venuta perchè le strisce di cotone che avevo usato erano molto corte, tanto da non coprire neppure un intero cerchio di tessitura. Usando un filo Glamour e la mia fantastica Bernina ho ottenuto  qualcosa di davvero speciale.

Alcune creazioni realizzate con il telaio circolare in tessuto e filati

Iscriviti anche al mio canale You Tube

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.