La gonna in vinilpelle

mini in vinilpelle

Le nostre bellissime Charlie’s Angels, che nulla hanno da invidiare alle colleghe d’oltre oceano, indossano una mini in vinilpelle.
La finta pelle o similpelle e a volte vinilpelle è una pelle sintetica e può essere un tessuto impregnato/spalmato con resine poliuretaniche o completamente sintetico, che può avere un aspetto simile alla pelle naturale o al cuoio, un aspetto tecnico, una fantasia e si presta molto alle personalizzazioni. Non va confusa con l’ecopelle, che è un cuoio a ridotto impatto ambientale

Presenta le seguenti caratteristiche:
facile pulizia
facile cucitura
formato a rotolo
idrorepellenza
leggerezza
resistenza all’usura
È utilizzata nel settore calzaturiero, per la pelletteria in borse, custodie e valigie, nell’abbigliamento, in tappezzeria, per rivestimenti di poltrone e sedie.

Come sempre affronteremo insieme questo progetto cercando di semplificarlo al massimo.
La prima idea che ho avuto è stata: riporto il cartamodello con tutte le pinces, la posizione per la chiusura lampo ecc. ecc. e questa sarebbe stata la soluzione più corretta e logica ma quante amiche avrebbero potuto indossarla?
Solo quelle della taglia corrispondente e le altre?

Certo è una minigonna e non sta bene a tutte, io ad esempio non la indosserò a meno che non dimagrisca di un bel po’ e non mi trovi in un luogo balneare ma se vogliamo realizzarla per una bambina? Oppure allungarla e renderla un tubino? Come facciamo a ricavare le misure giuste?
Insomma troppe limitazioni ed ecco che spulciando tra i miei vecchi modelli accademici, mi rispunta un modello di gonna a portafoglio semplificata.
E’ fatta!
E’ il mio modello prescelto, possiamo allargarla a misura, allungarla quanto vogliamo, rifarla del tessuto che desideriamo, ma soprattutto alla portata di tutte…come piace a me.
Occorrente:
cm. 50 di Vinilpelle
cm. 50 di Fodera in tinta
Macchina per cucire
2-3 Bottoni a pressione
Taglierina o Forbici
Clip
Ago e filo
Metro da sarta
Gessetto o penna termica

Ho predisposto il mio manichino per una taglia 42 con una circonferenza bacino di cm. 102.
misura la larghezza
Il primo passaggio da fare sarà prendere le misure; puntate il metro da sarta al davanti ed esattamente dove intendete appoggiare il lato aperto della gonna che vi consiglio essere sulla metà coscia, continuate su tutto il bacino sino alla metà coscia opposta o se lo preferite, per avere maggiore libertà di movimento, sino al fianco opposto. La misura sarà di cm.138 a questi aggiungerete cm.2 di cucitura con la fodera.
misura l'atezza
Per l’altezza punterete il metro dal punto vita fin dove desiderate, nel nostro caso essendo una mini sarà di cm.45 compresi di cuciture.
tagliate il tessuto con una taglierina

Tagliate con una taglierina (ve la consiglio) un rettangolo di cm. 139x cm. 45 dal tessuto di vinilpelle ed un rettangolo di cm.139x cm. 43 dalla fodera in tinta.
tagliare la fodera.

Allo stesso modo fate per la fodera, che sarà più corta per evitare che, completata la cucitura, si veda al diritto.
stabilire la vestibilità
Solitamente per questo passaggio mi posiziono davanti ad uno specchio e modello il capo su di me. Questa volta userò un manichino cercando di rendere il più chiaro possibile i passaggi successivi. Avvolgete il rettangolo ai fianchi in modo da pareggiare i bordi superiori e fissateli con delle clip. Preferitele agli spilli che bucano rovinando il vinilpelle.
posizioni pinces dietro
Sul retro avrete sicuramente bisogno di creare delle pinces perché vi troverete troppo tessuto. Posizionatele ai lati di una linea centrale immaginaria. La quantità del tessuto varierà per ciascuno di noi. Potete fissarle solo lungo la circonferenza vita oppure proseguire a finire formando dei coni. Scegliete la soluzione preferita.
tracciare le pinces
Quando avete tanti cm. da assorbire, distribuiteli in diverse pinces. Quella centrale sarà più piccola, le altre di uguale dimensione e cucitele a macchina. Allo stesso modo per la fodera, facendo attenzione che la posizione delle pinces sia corrispondente così come i contorni esterni.
Cucire contorno

Sovrapponete, diritti contro diritti, i due tessuti e cuciteli lungo tutto il contorno lasciando solo uno dei lati corti completamente aperto.
prova su manichino
Ancora una prova per allineare l’apertura laterale. Trattenete la gonna così come la indosserete. Rientrate con il tessuto in eccesso all’interno dell’apertura.
trattenete l'apertura con le clip
Trattenete il bordo con le clip così da favorire la cucitura che potrete fare a macchina e quindi visibile oppure adoperando, al rovescio, una striscia incollante che tratterrà i tessuti senza cucirli.
posizione bottoni a pressione
Stabilite la posizione dei bottoni a pressione, io vi consiglio di cucirne almeno due, sul punto vita in corrispondenza della sovrapposizione degli angoli esterni. Usate un filo in tinta cercando di fissarli alla fodera così da nascondere la cucitura al davanti.
particolare
Controllate che non siano visibili quando indosserete la gonna.

La nostra proposta è con un tessuto tra i meno adatti per un capo di abbigliamento ma il modello si presta, come descritto all’inizio, ad essere realizzato con ogni altro tessuto.
Mandatemi le vostre interpretazioni per la sezione- Fatto da Voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.