Le Rose di stoffa 2.0 -Diy- per Il Magazine

Rose di stoffa 2.0

borsa con rose di stoffa

Rose di stoffa 2.0 sono una revisione di un progetto già realizzato per la trasmissione Detto Fatto e poi pubblicato nel mio blog. Come per altri miei articoli, anche per questo tutorial ho sentito che era venuto il momento di correggerlo e renderlo più accattivante e completo. L’occasione si è presentata quando ho scoperto il meraviglioso mondo della linea Clover.

Sfogliando il catalogo mi sono paralizzata quando il mio sguardo si è posato sul MINI IRON II, un piccolo ed agevole accessorio utilizzato per il cucito, quilting ed il fai da te.

con presa americana

Quando dovetti preparare i passaggi per la tv, l’ostacolo maggiore fu proprio trovare un accessorio che mi consentisse di scaldare e allo stesso tempo, modellare il tessuto senza bruciarlo, come ahimè mi capitava spesso con i mezzi di fortuna che avevo trovato.

Dunque nell’era Clover ho risolto non solo il mio problema ma anche di tutte voi, che volete approcciarvi con questa tecnica che attinge alla antica tradizione artigianale delle modiste (artigiane specializzate nella realizzazione dei cappelli).

Occorrente:
  • 420ml. d’acqua
  • 20 ml. d’acqua
  • 20 gr. di amido di mais
  • 40 gr. di colla vinilica
  • Pennello a punta larga
  • Stoffa
  • Mini iron II della Clover
  • Forbici Clover
  • Gommapiuma
  • Cotone bianco
  • Ago e filo
  • Penna termica Clover

Prepariamo la miscela per le Rose di stoffa

Questo procedimento antico prevede la preparazione delle stoffe scelte, apprettandole, così da ottenere la giusta consistenza che permetterà poi la modellatura di ciascun petalo grazie alla pressione ed il calore.

mentre preparo la miscela in trasmissione

Step 1

Il primo passaggio sarà quindi la preparazione del collante: preparate l’occorrente legante pesando 20 gr. di amido di mais e 20 ml. di acqua.

componenti leganti

Step 2

In un piccolo contenitore mescolate bene i due ingredienti, dovrete ottenere un liquido che ricorda il latte. Fate questa operazione in contemporanea con gli altri passaggi per evitare che l’amido si trasformi in gelatina.

creare il composto

Step 3

Intanto portiamo ad ebollizione 420 ml. di acqua. Versiamo il composto di amido, preparato allo step precedente, nell’acqua continuando a mescolare durante l’ebollizione.

aggiungere il composto all'acqua

Step 4

Per ottenere una maggiore apprettatura utilizzerete della colla vinilica, ne basteranno 40 gr.

in un contenitore pesare 40 gr di colla

Step 5

Mentre l’acqua continua a bollire aggiungete la colla, continuando a mescolare, per evitare la formazione di grumi.

allo stesso modo versare la colla nell'acqua ancora sul fuoco

Step 6

Terminata l’operazione di amalgama, lasciate raffreddare. Vi ricordo che il composto, se fosse in eccesso, può essere conservato in frigorifero per diversi giorni.

aspetto giusto per il collante delle rose di stoffa

Step 7

Avendo a che fare con colle ed acqua, vi consiglio di usare un telo di plastica per proteggere il vostro piano da lavoro. Procedete alla stesura del composto sul tessuto insistendo bene così da eliminare zone asciutte.

proteggete il piano da lavoro e spennellate il composto sul tessuto scelto

Step 8

Se avete dubbi, rivoltate il tessuto e ripetete l’operazione anche sul rovescio. Ricordate che anche solo piccole porzioni non apprettate potrebbero rovinare il fiore.

se occorre ripetere anche sul retro

Step 9

Stendete il tessuto ad asciugare. Io uso dei contrappesi all’estremità opposta, per accertarmi che il tessuto non formi grinze o pieghe che non potremmo eliminare.

asciugate con deo contrappesi

Step 10

Stampate ed ingrandite il cartamodello, fino ad ottenere il cm segnato corrispondente alla realtà.  Inoltre nel cartamodello trovate anche lo schema della foglia e del sepalo che in realtà non ho usato per questo progetto di rose di stoffa.

cartamodello per le rose di stoffa

Step 11

Con una penna termica riportate sul tessuto, oramai perfettamente asciutto, i contorni dei vari petali. La quantità è soggettiva, io vi consiglio di iniziare con 4 per dimensione.

riportare le varie dimensioni dei petalisu stoffa

Step 12

Consiglio di lavorare sulla gommapiuma, protetta dalla tela bianca, perché in questo modo la base si adatterà al nostro movimento. Con il Mini Iron schiacciamo al centro del petalo in modo da creare una bombatura, in sostanza stiamo cercando di imitare i petali delle rose, chi ne possiede di vere sarà avvantaggiato perché potrà studiare la loro forma cercando di riprodurle al meglio.

iniziamo a modellare ciascun petalo

Step 13

Sempre con il Mini Iron curviamo i bordi del petalo cercando di imitare al meglio la natura. Un altro accessorio che potrebbe tornarvi utile, se lo possedete, è la penna per fissare gli strass.

modelliamo i bordi

Step 14

Con la punta provvista di apertura centrale, consente di inserire il bordo del tessuto al suo interno e modellarlo con un movimento rotatorio.

penna termica per strass

Step 15

Tagliamo un piccolo quadrato di stoffa non trattata ed inseriamo al centro una nocciolina d’ovatta o kapok.

pistillo

Step 16

Trattenetela alla base, se occorre, con dei punti di cucitura. Questo sarà il nostro pistillo.

pistillo

Step 17

Avvolgiamo i primi quattro petali al pistillo trattenendoli con dei punti di cucitura alla base.

assemblaggio dei petali

Step 18

Lavoriamo tutti gli altri petali fino a comporre, strato dopo strato, la nostra rosa.

proseguimento della costruzione della rose di stoffa

variante rose di stoffa con cotone fantasia

 

Variante rose di stoffa con gambo

Se desiderate utilizzare le rose di stoffa per comporre un bouquet cambiando la funzione iniziale di accessorio d’abbigliamento, procuratevi uno stelo da fiorista quindi proseguite con i passaggi fin qui descritti.

2015-01-01 21.06.00-12015-01-01 21.07.56

Per questa variante vi consiglio però di realizzare alcune foglie ed il sepalo per conferire un aspetto finale più realistico.

10858000_384459421726710_8698148580988431082_n

Trasformare un cappotto lineare e forse un pò anonimo con le rose di stoffa è sicuramente un’idea molto originale poi, se con il tempo, non vi piacesse più vi basterà scucirle .

10421417_384459445060041_6360527582099043189_n

Se vi è piaciuto condividete questo articolo al fine di renderlo più visibile e divulgare l’amore per il fai da te.

2014-11-28 16.35.10-1

Se vi è piaciuto il video in diretta e volete rivedere alcuni passaggi oppure ve lo siete perso, cliccate QUI

Ma a voi quale vi è più piaciuta?

Variante in organza

variante

Con cotone sportivo

VARIANTE SPORTIVA

Variante con cotone da camicia, anche di recupero.

 

variante camicia

Organza riciclata

variante organza di recupero

In cotone stampato

variante rose di stoffa con cotone fantasia

 

Questi i vostri lavori

Concetta Esposito

10394819_10203712765285325_1540603070885272879_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *