Il Coprispalle creativo per Il Magazine

Il Coprispalle creativo

Il Coprispalle creativo ossia come realizzare, con un rettangolo e tanti bottoni, un capo d’abbigliamento originale e versatile.

due proposte con tessuti peso medio

Inteso come accessorio se indossato come sciarpa oppure capo d’abbigliamento se invece optate per la versione Coprispalle. La fonte d’ispirazione è il modello liseuse tanto usato dalle nostre nonne. Lo ricordate? Solitamente in lana, solitamente realizzato con i ferri da maglia, si indossava in casa nelle fredde serate invernali. Il principio è lo stesso, cosa cambia? Fondamentalmente il materiale, che sarà di tessuto e la tecnica, che sarà il cucito invece che i ferri da maglia.

Vi occorre davvero poco per realizzarla e pochissimo tempo se le asole le realizzerete a macchina e con la Bernina ancor meno 😉

Occorrente per il Coprispalle

  • 80 cm di tessuto fantasia
  • 80 cm. di raso
  • 16 bottoni
  • Macchina per cucire Bernina
  • Forbici Clover
  • Spilli Clover
  • Penna gessetto Clover
  • Apri asola Bernina
  • Taglierina Clover
  • Metro da sarta

Step 1

La dimensione del tessuto occorrente è soggettiva perchè, essendo un capo che dovrete indossare, è bene che prendiate le misure così da adattarlo al vostro corpo. Puntate il metro sul collo come se fosse una sciarpa, incrociate le estremità dietro la schiena. Per la mia corporatura ho scelto di usare cm 140 (tutte le misure sono comprensive di cuciture).

come stabilire la lunghezza del Coprispalle

Step 2

Per l’altezza, sempre con il metro, puntiamo un’estremità al collo e giù per la schiena sino alla misura desiderata, 70 cm. circa. Come vedete dalla foto la posizione sulla nuca è piuttosto alta, questo perchè prevedo di creare, nell’indossarlo, il risvolto.

come stabilire l'altezza del Coprispalle

Step 3

Tagliate quindi (in questo caso le misure ricavate per me), da ciascun tessuto, un rettangolo di cm. 70 x cm. 140. Vi confesso che non avevo in casa tanti tessuti del “peso” e fantasia desiderata quindi ho scelto di recuperare degli scampolini di lana per cravatte, per il lato fantasia, scegliendo invece un tessuto unico, ma sempre in lana, per il lato opposto.

disposizione creativa dei tessuti

Step 4

Scelti i tessuti, rifinite i bordi così da ottenere lati regolari da assemblare tra loro. Ideale per questo passaggio la taglierina della Clover.

preparare le strisce alla cucitura

Step 5

Seguendo uno schema personale, unite le varie strisce posizionando i diritti contro diritti. Questi tessuti sono particolarmente delicati e vi converrà usare gli spilli per avere un maggior controllo durante la cucitura.

unite le strisce tra loro diritto contro diritto

Step 6

Oramai lo sapete, io uso il piedino come riferimento per ogni cucitura. In questo caso il piedino base N°1 mi consente anche la giusta pressione dei tessuti durante la cucitura.

Step 7

Talvolta i piccoli dettagli fanno la differenza. Armatevi un poco di pazienza, vedrete che ne resterete soddisfatte e stirate ogni singola cucitura. In questo modo eviterete al diritto strani ammassi.

stirate tutte le cuciture

Step 8

Raggiunta la lunghezza desiderata, unite i due rettangoli con i diritti contro diritti. Anche e soprattutto per questo passaggio è importante fissare bene i tessuti tra loro. Usate gli spilli o le clip come siete più abituate. Cucite lungo il perimetro lasciando lo spazio necessario a poterlo risvoltare al diritto quindi stirate bene per appiattire le cuciture esterne.

unire i due rettangoli con i diritti contro diritti

Step 9

Il primo metodo che vi voglio presentare è l’asola automatica. Un piccolo gioiello che vi consentirà di realizzare asole precise e perfettamente uguali tra loro all’infinito o almeno finchè voi non cambierete le impostazioni.asola automatica

Step 10

Il piedino 3A è fornito di una guida esterna in colore rosso che regola il punto stabilito corrispondente alla dimensione del bottone scelto. E’ bene aggiungere un paio di mm a questa misura. Quando la guida esterna corrisponderà alla relativa tacca rossa interna è il momento di dare il comando di cucitura indietro con una semplice pressione. La macchina in automatico completerà l’esecuzione dell’asola.

Coprispalle

Step 11

Come si vede dal display della mia Bernina 380 lampeggerà( nella foto è il lato mancante del rettangolo posto in basso a destra) il lato che il punto andrà a realizzare. Questo sarà un ulteriore controllo che la macchina sta procedendo così come vogliamo.

Step 12

Tutti i piedini per asole della Bernina possono essere utilizzati per realizzarle rinforzate. Il procedimento di cucitura resta invariato, unica differenza sta nel predisporre il piedino al rinforzo: agganciate del filo per asole al perno centrale posto sul retro del piedino 3A.

come si fa

Step 13

Riportate sul davanti( al di sotto del piedino) le estremità del filo trattenuto al passaggio precedente. Agganciateli ai perni anteriori come mostrato in foto. Quindi procedete alla cucitura dell’asola come descritto.

Step 14

Sganciate il filo al piedino. Tirate le estremità libere così da nasconderlo all’interno dell’asola. Tagliate a filo tutti i fili volanti.

Step 15

L’asola in questo modo risulterà più salda e duratura. Naturalmente, se non voluto, scegliete fili in tinta così da evitare quel contrasto cromatico che si nota in foto.

Step 16

Ma se il bottone fosse particolarmente grande per il piedino automatico? Nessun problema, la Bernina ha pensato anche a questa evenienza. In questo caso è importante tracciare, con una penna gessetto, sul tessuto la dimensione del bottone e la sua linea centrale.

per bottoni fuori misura

Lo sapevi che tutti gli accessori che uso puoi acquistarli anche da me? Scrivimi per conoscere i dettagli ed in ogni spedizione riceverai una piccola sorpresa come mio personale omaggio.

Step 17

Puntate l’ago esattamente nel punto di incontro delle linee tracciate al passaggio precedente. Scegliete il punto asola preferito ed iniziate la cucitura.

Step 18

Come per il piedino automatico, giunti alla fine del tracciato, date il comando indietro così da procedere con la cucitura dell’asola.

Step 19

Allo stesso modo quando arrivate all’estremità opposta date il comando del punto indietro. L’unica differenza è quindi quella di pigiare il tasto alle due estremità. Molto semplice!

Step 20

Completate le asole, qualsiasi siano e delle dimensioni scelte, apritele con un apriasole. Finite

Step 21

Ricordate che se dovete realizzare delle asole continue di segnare, con la penna gessetto o gli spilli, il punto di partenza per ciascuna asola così da rispettare le distanze.

Step 22

Per creare i bottoni gioielli, che contribuiscono alla versatilità del coprispalle, usate il filo della Madeira rinforzato ossia lavorate con un’infilata quadrupla quindi, affrancate il primo bottone poi agganciate il secondo in posizione opposta. Distanziatevi in misura pari allo spessore della stoffa da abbottonare.

Step 23

Completate il coprispalle agganciando i gemelli appena realizzati ed iniziate a dare libero sfogo alla creatività. Di seguito alcuni esempi di vestibilità ma aspetto di vedere le vostre proposte e varianti. Come sempre per rivedere il video della diretta cliccate QUI

Come indossare il coprispalle

La prima versione è la più scontata, che vedete riprodotta oltre che in questa foto anche in quelle ad inizio articolo. Come uno scialle adagiatela sulle spalle inserendo i polsi alle estremità.

 

Come vi ho detto durante la diretta, amo indossare il mio coprispalle (quello realizzato con i tessuti morbidi) come se fosse una sciarpa. I bottoni gioielli, scelti anche in funzione decorativa, fanno bella mostra sul davanti trattenendo le estremità.

Questa proposta, molto carina, ricorda un bolerino che otterrete incrociando le estremità così da abbottonarle al davanti e dietro.

Utilizzata come una stola, agganciate le estremità corte tra loro e drappeggiatela alle spalle

In questa versione l’incrocio delle estremità è stato fatto in modo da coprire le spalle.

Elegante, da indossare morbidamente sul cappotto.

Con tessuti dal peso medio

E se il tessuto lo consente perchè non usarlo sulla spiaggia come ironico copricostume? Naturalmente io nella foto lo indosso sui jeans solo per “decenza” ahahahah.

 

 

La più veloce è Patrizia Martina da Brescia che ci propone il coprispalle indossato sul piumino, poi trattenuto al davanti con uno spillone. Ottima soluzione per avere un maggior controllo della vestibilità. Grazie

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *